SIGNIFICATO DELLA CADUTA DEI DENTI

Cosa significa sognare di perdere i denti ? Sognare di essere senza denti ? I denti nei sogni spesso vengono associati ...

SITI PER FARE ANALISI GRAMMATICALE

Quanti di voi cercano online aiuto per risolvere esercizi di grammatica riguardo l'analisi grammaticale e logica ...

SOGNARE DI UCCIDERE UNA PERSONA

Vi siete mai trovati di fronte a sogni in cui incredibilmente uccidete una qualche persona sconosciuta o addirittura ...

COSA SIGNIFICA SOGNARE ANIMALI

Gli animali nei sogni sono, da tradizione, sempre stati legati agli istinti dell'uomo. I cosiddetti istinti ...

SOGNARE DI DARE UN BACIO SULLA GUANCIA

Che significato ha sognare di ricevere uno o più baci nel mondo onirico ? A chi non è mai capitato di fare sogni ...

PER QUALI MOTIVI SALTA IL CICLO

PER QUALI MOTIVI SALTA IL CICLO
PER QUALI MOTIVI SALTA IL CICLO
Quali le cause possibili di un ritardo mestruale in una donna ? Una delle maggiori preoccupazioni delle donne di oggi è quello del ritardo delle loro mestruazioni. Soprattutto chi ha rapporto intimi non protetti si mette in allarme non appena c'è anche un piccolissimo ritardo nel ciclo che normalmente era regolare. Dobbiamo allarmarci quando abbiamo dei ritardi ? Dobbiamo pensare di essere incinta oppure di essere vicino alla menopausa se siamo avanti con l'età ? Cerchiamo oggi di capire quali siano le principali cause di un ritardo mestruale. Allora per quali motivi salta il ciclo ? Vediamo di capire per bene elencando prima di tutto alcune tra le cause più comuni per questo problema :
  1. Stress
  2. Traumi
  3. Infertilità
  4. Uso di farmaci
  5. Squilibri ormonali
  6. Cambiamenti repentini nel peso
  7. Cambiamenti repentini del clima
PER QUALI MOTIVI SALTA IL CICLO
Partiamo con il capire perchè possono esserci questi ritardi nel ciclo. Innanzitutto diciamo che le mestruazioni sono un processo di tipo biologico e questo processo chiaramente varia in termini di tempo ed eventuali ritardi in base all'età che si ha. Ad esempio le ragazze dopo la loro prima mestruazione e per circa due anni possono avere facilmente cicli molto irregolari fino a quando ci sarà una regolazione del tutto. Non c'è assolutamente da allarmarsi per un ritardo di pochi giorni mentre se questi ritardi vi vengono spesso e sono prolungati allora sarebbe meglio indagare tramite visita approfondita. Per questo naturalmente rivolgetevi a chi di competenza (medico di famiglia, ginecologo) che saprà indirizzarvi verso i migliori esami ed eventuali cure.

Come elencato su una delle cause più diffuse per questo problema è lo stress che può derivare dal lavoro, dallo studio, da traumi, da momenti prolungati di ansia, da una vita sentimentale vissuta male, ecc... Anche l'uso ed abuso di farmaci può portare ritardi ed è per questo fondamentale andare dal proprio medico per capire se qualcuna delle medicine che si prendono possa essere la causa. E non bisogna sottovalutare piccole o grandi malattie a cui si va incontro. Infatti anche solo un piccolo raffreddore o la febbre dovuta all'influenza possono debilitare l'organismo e portare piccoli o grandi ritardi nel ciclo.

Se desiderate approfondire l'argomento e soprattutto capire come un cambiamento di peso repentino (vedi anoressia) o un'alimentazione sbagliata (bulimia) possono influenzare il vostro ciclo, vi consiglio di andare sul sito MEDICINA360.COM e leggere il tutto. Ho preso spunto da questo ottimo sito per scrivere questo articolo.

LEGGI L'ARTICOLO DEDICATO SU MEDICINA360.COM QUI
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


PER QUALE MOTIVO IL CIELO APPARE DI COLORE AZZURRO

PER QUALE MOTIVO IL CIELO APPARE DI COLORE AZZURRO
PER QUALE MOTIVO IL CIELO CI APPARE DI COLORE AZZURRO
Vi siete mai chiesti perchè la volta celeste è proprio di questo colore ? Perchè il cielo sopra la nostra testa è di un colore azzurro ? Come mai di giorno esso è di colore azzurro chiaro e di notte invece è di un blù scurissimo o addirittura nero ? In realtà il cielo dovrebbe essere scuro perchè oltre vi è lo spazio infinito con stelle e pianeti soltanto che lo illuminano. Oggi cerchiamo di capire per quale motivo e ragione il cielo ci appare di un colore azzurro così bello.

Molti avranno già pensato che forse ha a che fare con questo, il nostro beneamato pianeta Sole. E si perchè la spiegazione dell'evento è del tutto fisica e scientificamente provabile. Il Sole dona luce alla Terra ed i suoi raggi sono composti da onde elettromagnetiche che hanno differente lunghezza e di conseguenza differente colore. Nel cielo sostano diversi elementi come polvere, particelle di gas come quelle di ossigeno ed anidride carbonica ma anche di azoto. Inoltre troviamo particelle di acqua.

La causa del colore azzurro del cielo sono proprio le particelle di gas. Le molecole di gas infatti mentre fanno passare alcune onde elettromagnetiche come quelle del colore rosso, non fanno altrettanto per quelle che rappresentano il colore blù. Alcune onde infatti colpiscono le molecole di gas presenti nell'aria ma le passano puntando senza problemi verso la Terra. Altre invece, come per quelle del colore che ai nostri occhi è il blù, non passano ma vengono riflesse verso tutte le direzioni. Quindi vediamo il cielo blù proprio perchè le onde elettromagnetiche di questo colore vengono riflesse nell'aria.
PER QUALE MOTIVO IL CIELO APPARE DI COLORE AZZURRO
Se ad essere riflesse fossero le onde elettromagnetiche che rappresentano il colore verde allora vedremmo il cielo di colore verde durante il giorno ma non è così e ci teniamo un bel colore azzurro che con il bianco delle nuvole va a pennello. Quindi tutte le onde che rappresentano gli altri colori non vengono riflesse ma giungono dirette sulla Terra. Ad esempio le particelle d'acqua presenti nell'aria riflettono tutti i tipi di onde ed è incredibile a dirsi ma se l'atmosfera fosse piena di molecole d'acqua il cielo sarebbe di colore bianco. Quindi molecole di acqua e di gas dirigono alcune onde elettromagnetiche e quindi un certo tipo di luce verso tutte le direzioni. Una semplice spiegazione scentifica per un evento atmosferico così meraviglioso.

Ovviamente di sera, quando i raggi solari si attenuano perchè il Sole tramonta, il colore azzurro chiaro lascia il posto man mano ad un blù sempre più scuro fino ad arrivare ad un nero vero e proprio quando magari la Luna è nuova. È sbagliato quindi pensare che il cielo sia di un colore azzurro perchè riflette il colore del mare. È assolutamente vero il contrario però. Il colore del mare spesso è di tonalità blù perchè riflette il cielo oltre che il suo fondale pieno di scogli e vegetazione.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA RIVOLUZIONE FRANCESE

PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA RIVOLUZIONE FRANCESE
PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA RIVOLUZIONE FRANCESE
Avrete certamente sentito parlare della famosa "presa della Bastiglia", uno degli avvenimenti più importanti della rivoluzione francese scoppiata nel periodo che va dal 1788 al 1799. Questa rivoluzione segna un importante passo verso il progresso ma anche verso l'ottenimento di importanti diritti da parte del cittadino con la sconfitta della monarchia assoluta e l'avvento della repubblica in Francia. Ma per quale motivo scoppiò la rivoluzione francese ? Quali le principali cause ? Vediamo di farne un breve sunto adatto a ragazzi di scuola media che devono fare una ricerca scolastica non molto approfondita sull'argomento.

LE CAUSE DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE
La Francia era sotto la monarchia assoluta di Luigi XVI che offriva molti privilegi a nobiltà e clero ma non al terzo stato. Il popolo era infatti suddiviso in tre classi di cui il terzo stato era quella più povera. Le spese per guerre passate sostenute dal popolo francese, le continue tasse che aumentavano, l'aumento del prezzo del pane fino a livelli tali da non poter essere comprato dal popolo ed infine le assurde regole dei diritti feudali che vedevano strappate delle terre ai contadini a favore dei nobili, portò un tale malcontento tra il popolo e non solo che un'area di ribellione e cambiamento era oramai alle porte, anche considerando la corrente dell'Illuminismo che si stava diffondendo tra i ceti più alti e quindi tra nobiltà e borghesia.
PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA RIVOLUZIONE FRANCESE
I TENTATIVI DI RIMEDIARE ALLA SITUAZIONE ECONOMICA GRAVE
La monarchia tentò in tutti i modi nel corso degli anni a venire di cambiare, modificare il sistema tributario e fiscale per migliorare la situazione ma quando durante delle riunioni tra rappresentanti si scoprì che le spese sostenute dalla monarchia erano maggiori delle entrate fiscali, allora si capiì benissimo che la situazione ai vertici doveva cambiare. Ecco un susseguirsi di rappresentanti nel Parlamento fino ad arrivare alla formazione degli Stati Generali e successivamente all'Assemblea Nazionale dove il terzo stato ebbe da dire la sua e fece la sua parte. Con l'Assemblea Nazionale il popolo sembrò avere in pugno la situazione con molte tasse che vennero abolite ma il Re decise ad un certo punto di impedire altre riunioni dell'Assemblea Nazionale e di annullare tutti i decreti fin qui attuati. Il desiderio del Re di rimettere tutto in sesto non trovò i consensi nemmeno di clero e nobiltà a tal punto che il 9 luglio 1789 nacque l'Assemblea Nazionale Costituente.

LA PRESA DELLA BASTIGLIA
Il 14 luglio 1789 viene ricordato sui libri di storia come una data importante per la rivoluzione francese. In realtà la cattura della Bastiglia non fù un avvenimento così importante dato che fù considerato alla stregua di un qualasiasi altro tumulto avvenuto in quegli anni di rivoluzione. Sarà solo dopo, a fine rivoluzione che pian piano verrà assunta come evento simbolo nella storia della Francia. Durante i numerosi tumulti che il popolo mise in atto nella città di Parigi e nei suoi sobborghi, ad un certo punto, dopo aver dato alle fiamme la maggior parte degli ingressi alla città, decise di marciare contro la Bastiglia, una vecchia torre adibita a carcere dove però erano ormai detenuti solo poche persone ma che era uno dei simboli dell'Ancien Règime.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA SECONDA GUERRA MONDIALE

PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA SECONDA GUERRA MONDIALE
PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA SECONDA GUERRA MONDIALE
Come è scoppiata la seconda guerra mondiale ? Quali le cause, quali i motivi di una guerra così assurda e atroce che ha lasciato sul campo milioni di morti tra civili e soldati ? Quello che segue è un breve sunto dei principali avvenimenti che portarono all'inizio del conflitto che interessò diversi stati di diversi continenti ed ecco da qui l'aggettivo "mondiale" così come per la prima guerra avvenuta nel 1914. Come è scoppiata quindi la seconda guerra mondiale ? Vediamo di fare un riassunto degli avvenimenti. Questo è un sunto adatto a ragazzi di scuola media che cercano brevi cenni su questo argomento. È insomma una breve ricerca scolastica adatta a ragazzi di prima, seconda e terza media.

MOTIVI DELLO SCOPPIO DEL CONFLITTO
Ufficialmente la seconda guerra inizia con l'invasione da parte dell'esercito tedesco sotto il comando di Adolf Hitler della Polonia esattamente il 1 Settembre 1939 per terminare l'8 Maggio 1945. Ma perchè Hitler decide di invadere la Polonia ? Le cause sono da ricercare nella fine del primo conflitto mondiale avvenuta nel 1918 a cui seguì la firma da parte degli stati partecipanti al Trattato di Versailles (trattato di pace). Senza entrare nei particolari del Trattato diciamo che alla Germania furono posti dei limiti alle sue forze armate e al denaro che doveva essere dato per la ricostruzione del Paese.
PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA SECONDA GUERRA MONDIALE
Questo tipo di trattamento posto alla Germania portò il Paese a non risollevarsi ed anzi a cadere in un periodo di malcontento e difficoltà economiche serie. E fù proprio durante questo periodo difficile che nel popolo tedesco si fecero avanti movimenti politici con idee nazional-socialiste. Tra questi movimenti c'era quello capeggiato da Adolf Hitler che troverà l'appoggio di molta parte del popolo tedesco che era orami stanco della situazione incerta in cui viveva.

Bisogna dire che prima dell'invasione della Polonia, la Germania il 23 Agosto 1939 aveva stipulato un accordo di non aggressione con l'Unione Sovietica ma era decisa a pretendere parte del territorio polacco. Infatti rivendicava il famoso corridoio di Danzica, una striscia della Polonia. Il rifiuto della Polonia a cedere portò la Germania ad attaccarla esattamente il 1 settembre 1939 con un pretesto e cioè con l'incidente di Gleiwitz.
PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA SECONDA GUERRA MONDIALE
L'INCIDENTE DI GLEIWITZ
Il casus belli che portò Hitler a decidere l'invasione della Polonia fu il falso attacco di finti militari polacchi ad una radio tedesca posta ai confini della Polonia : Gleiwitz. In pratica Hitler non riuscendo più a trovare un pretesto per poter attaccare la Polonia decise di inscenare un finto attacco da parte dei polacchi alla stazione radio tedesca suddetta. Fornì delle divise polacche ad alcuni suoi commilitoni ed addirittura fece in modo di scegliere tedeschi che sapessero il polacco. Addirittura inscenò la cattura di civili da un campo di concentramento che poi dovevano essere uccisi dai finti polacchi. La stazione radio smise in quel momento di mandare in onda le proprie trasmissioni per far udire spari e grida, in modo che tutto poi venisse alle orecchie degli altri popoli.

Il finto attacco ebbe successo dato che il giorno dopo tutti i maggiori giornali ed emittenti radio parlavano di un attacco di un gruppo di polacchi insorti. Il pretesto per attaccare la Polonia per invaderla e conquistarla era oramai un dato di fatto ed il 1 Settembre 1939 avvenne.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA PRIMA GUERRA MONDIALE

PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA PRIMA GUERRA MONDIALE
PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA PRIMA GUERRA MONDIALE
Quali sono state le cause principali dello scoppio della prima guerra che nella storia dell'umanità ha visto coinvolti diversi stati di diversi continenti ? Come e perchè è scoppiata la prima guerra mondiale? Oggi cerchiamo di capirlo e descrivere per bene, anche se sommariamente, i principali eventi. Dunque vediamo per quale motivo scoppiò la prima guerra mondiale che portò a mobilitare oltre 70 milioni di uomini, ad uccidere oltre 9 milioni di soldati e 5 milioni di civili.

La prima guerra mondiale si sviluppa dal luglio 1914 fino al novembre 1918 portando distruzione e morte tra molti civili e soldati. Viene denominata anche la Grande Guerra perchè mai fino ad allora c'era stato un conflitto così catastrofico (che poi sarà superato in termini di distruzione e morte dalla seconda guerra mondiale). Essa scoppia con l'uccisione di Francesco Ferdinando, erede al trono di Austria-Ungheria e di sua moglie Sofia. L'attentato avviene il 28 giugno 1914 a Sarajevo ed è per questo che l'evento si conosce anche come attentato di Sarajevo. Il membro di un gruppo ultra-nazionalista che desiderava e combatteva per l'unione degli stati jugoslavi sotto un'unica bandiera, tale giorno colpì a morte con dei colpi di pistola sia l'Arciduca (nalla foto sotto) che la moglie Sofia. Era il giorno di San Vito durante il quale venivano fatti dei festeggiamenti solenni dato che era festa nazionale in Serbia.
PER QUALE MOTIVO SCOPPIÒ LA PRIMA GUERRA MONDIALE
Il giovane assassino di nome Gavrilo Princip apparteneva al gruppo Mlada Bosna (Giovane Bosnia) che il giorno 28 giugno 1914 preparò l'attentato. Come si svolsero esattamente quei momenti non è certo ma l'uccisione di Francesco Ferdinando e di sua moglie avvenne e costrinse Vienna a dichiarare guerra alla Serbia. Da tempo infatti l'Austria cercava un pretesto per attaccare questo stato che considerava pericoloso.

Ed ecco che l'assassinio dell'Arciduca fu il pretesto per entrare in guerra. La guerra ufficialmente scoppiò un mese esatto dopo e cioè il 28 luglio 1914 con il governo serbo ed austro-ungarico interessati. La Gran Bretagna tentò di bloccare l'inizio della guerra proponendo un incontro internazionale ma non servì a nulla e le pressioni della Germania all'Austria affinchè invadesse la Serbia ebbero esito positivo. Così Austria-Ungheria, Germania, Russia, Gran Bretagna e Francia entrarono in guerra mentre Italia, Portogallo, Turchia, Bulgaria, Grecia e Romania rimsero al momento neutrali. La guerra sembrava potesse durare pochi mesi visto la forza dell'esercito austro-ungarico ma si prolungherà per ben 4 anni portando distruzione e milioni di morti.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


RICERCA PER LA SCUOLA MEDIA SULLA SECONDA GUERRA MONDIALE

RICERCA PER LA SCUOLA MEDIA SULLA SECONDA GUERRA MONDIALE
BREVE RICERCA PER LA SCUOLA MEDIA SULLA SECONDA GUERRA MONDIALE
Oggi parliamo di una delle guerre più spaventose e sanguinose che si siano mai verificate nella storia dell'umanità : la seconda guerra mondiale. Milioni di morti tra soldati e civili, milioni di ebrei sterminati ma anche di gente con handicap vari e tutto per causa di una sete pazza di potere di Adolf Hitler che si era messo in testa di conquistare il mondo e creare una razza umana, basata sugli standard germanici, unica e pura. Questa è quindi una breve ricerca per la scuola media sulla seconda guerra mondiale adatta a ragazzi di prima, seconda e terza media. Un sunto molto ridotto dei tanti avvenimenti accaduti in quegli anni.

CAUSE DELLO SCOPPIO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
La guerra ebbe inizio il 1 Settembre 1939 con la Germania che decise di invadere la Polonia. Vennero così a formarsi due schieramenti : Le Potenze dell'Asse (Italia, Germania e successivamente anche Giappone) e gli Alleati (Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia). Le cause di questa invasione sono da ricercare nella sete di potere di Hitler appoggiato dalle idee di Benito Mussolini. Il forte desiderio di far piazza pulita di popolazioni rom, slave, sinti, di omosessuali e gente con handicap oltre che di ebrei, portò Hitler a creare i famosi campi di concentramento soprattutto sparsi in Polonia dove avvenne uno sfruttamento senza fine dei prigionieri ed una loro morte sicura nei forni crematori. Il campo di concentramento che rimarrà nella storia e dove si sono perpetuati tremendi atti di morte, è Auschwitz in Polonia. Lì la dignità dell'essere umana fù calpestata.
RICERCA PER LA SCUOLA MEDIA SULLA SECONDA GUERRA MONDIALE
PROSECUZIONE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
L'egemonia della Germania e quindi di Hitler inizia a scemare quando gli Stati Uniti decidono di fare sul serio e di entrare in guerra sbarcando sulla coste norvegesi ma anche su quelle italiane per giungere in Germania. Ricordiamo che nella prima guerra mondiale gli Stati Uniti avevano appoggiato solo economicamente  gli stati poi vincitori ma nella seconda guerra decidono di fare sul serio. Con il passare dei mesi l'esercito americano si fa strada in Europa fino a liberare l'Italia grazie al sostegno dei partigiani italiani. La guerra invece continua sul fronte giapponese il cui imperatore Hirohito non vuole ancora arrendersi. Così gli Stati Uniti sganciano una prima bomba atomica su Hiroshima ed una seconda su Nagasaki portando una tale distruzione da far decidere la resa all'Imperatore. Ufficialmente la guerra termina il 2 Settemre 1945. Nel frattempo anche Hitler si era arreso suicidandosi insieme ai suo familiari.

CONSEGUENZE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
Lo sterminio nazista è conosciuto sotto il nome di Olocausto ed ha portato conseguenze, in termini di morti, davvero incredibili. Oltre 6 milioni di ebrei sterminati nei campi di concentramento ma anche milioni di morti tra persone con sindromi varie come quella di down, tra rom, sinti, slavi, ecc... L'assurdo volere di Hitler di creare un popolo perfetto sulle basi di quello tedesco portò anche a terribili sperimentazioni su corpi di persone vive e morte. Solo chi ha vissuto quelle tremende esperienze può capire la sofferenza, la paura, il non poter far nulla durante le ore di prigionia. Pochi sono stati i superstiti dei campi di concentramento ma quei pochi ci hanno fatto capire, tramite le loro testimonianze, fino a che punto un uomo possa giungere per mettere in atto la sua malvagità. Le sue assurde idee portarono allo sterminio di milioni di ebrei che erano mal visti dal popolo tedesco da sempre. L'antisemitismo era infatti ben radicato nei tedeschi da molto tempo ed era per loro normalissimo andare contro il popolo ebreo. Hitler era figlio di quell'epoca e portò all'esasperazione le idee tedesche di antisemitismo mettendole spaventosamente in atto.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


RICERCA SCOLASTICA SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE

RICERCA SCOLASTICA SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE
BREVE RICERCA SCOLASTICA SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE
La prima guerra mondiale è stato il primo conflitto veramente tremendo che molti Stati europei hanno dovuto affrontare. Oggi vediamo di fare un sunto dei motivi, delle cause che hanno portato allo scoppio e come essa sia avanzata negli anni portando distruzione e morte. È quindi una breve ricerca scolastica sulla prima guerra mondiale adatta a ragazzi di scuola media sia che frequentino la prima media che la seconda o terza.

LE CAUSE DELLO SCOPPIO DELLA GUERRA
Con l'uccisione dell'arciduca Francesco Ferdinando l'Austria dichiara guerra alla Serbia il 28 luglio 1914. Subito si formarono due fazioni, una a favore dell'Austria (Impero germanico, Impero austro-ungarico, Impero ottomano e Regno di Bulgaria) ed uno a favore della Serbia (Francia, Regno Unito, Impero russo, Serbia, Italia, Stati Uniti). Le nazioni schierate con l'Austria presero il nome di Impero Centrale mentre quelle a favore della Serbia presero il nome di Potenze Alleate. Italia e Stati Uniti entrarono in battaglia solo alcuni anni dopo ed anche Grecia, Impero ottomano e Romania entrarono più in là nella guerra.
RICERCA SCOLASTICA SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE
PROSECUZIONE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
Con l'invasione vera e propria della Serbia da parte dell'esercito austro-ungarico ebbero inizio le danze che videro anche protagonista la Germania che invase il Belgio ed il Lussemburgo e tentò di conquistare la Francia e Parigi, il cui esercito però bloccò il tutto. Mentre andava avanti una guerra per la conquista di posizioni nei Paesi occidentali, in Oriente si combatteva sul fronte russo. L'ago della bilancia si voltò a favore delle Potenze Alleate quando gli Stati Uniti decisero di appoggiarle economicamente ma non militarmente. L'Italia decise di entrare in guerra tardi ed esattamente il giorno 23 maggio 1915 dichiarandosi contro l'Impero austro-ungarico.

CONCLUSIONE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
La prima guerra mondiale ha fine l'11 Novembre 1918 e porta conseguenze mai viste prima, ovviamente disastrose sia in ambito economico che a livello di distruzione e morte lungo moltissimi Paesi. Ad esempio, solo l'Italia dovette fronteggiare un debito venutosi a creare negli anni successivi alla prima guerra mondiale così grande che solo per la fine degli anni '70 verrà risolto. A livello di civili e soldati morti questo evento mondiale non aveva avuto precedenti. Una pulizia etnica contro popolazioni come i serbi fu messa in campo dall'esercito austro-ungarico e distruzione e dolore era oramai dappertutto. L'alleanza tra armeni e russi portò l'Impero ottomano a decidere una deportazione di centinaia di migliaia di armeni che vennero poi uccisi. Basti pensare che molti stati caddero in una povertà tale da far scoppiare rivoluzioni interne terribili. Ad esempio in Russia scoppiò, successivamente al primo conflitto mondiale, la famosa Rivoluzione russa.

L'ultimo Stato ad arrendersi e a firmare l'armistizio fu la Germania. L'Europa fu ridisegnata con Impero ottomano, russo, tedesco, austro-ungarico che finirono la loro esistenza. L'Italia conquistò territori come quello di Trieste, dell'Istria e del Trentino Alto Adige ma non della Dalmazia e di altri territori per cui aveva combattuto.

Per la prima volta furono usati, durante questa terribile guerra gas tossici, armi nuove come i lanciafiamme ed i carri armati, aeroplani e nuovi bombardieri per lottare contro le navi in mare aperto. Non da poco fu l'avvento e l'utilizzo della mitragliatrice.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COME PULIRE I FAGIOLI

COME PULIRE I FAGIOLI
COME FARE A PULIRE I FAGIOLI
Come effettuare il lavaggio di un particolare legume come il fagiolo ? I fagioli sono tra i legumi più consumati nel nostro territorio insieme ai piselli, alle lenticchie, ai ceci. Come per gli altri legumi anche essi contengono tantissime sostanze nutritive ed almeno una volta a settimana un piatto o un secondo piatto a base di essi non dovrebbe mancare nella nostra alimentazione. Oggi vediamo come fare a pulire i fagioli freschi, secchi o cotti.

Innanzitutto sappiamo che a livello industriale si sono fatti così tanti progressi che oggigiorno la lavorazione e conservazione in barattoli o confezioni di cartone di fagioli cotti è sicura. Quindi se volete risparmiare tempo, quello dell'ammollo e della cottura, allora scegliete i fagioli cotti. Ma vediamo come pulire sia quelli secchi che quelli cotti.

pulizia dei fagioli secchi : questo tipo di fagioli che si trovano in confezioni o cartoni richiede una preparazione molto lunga. Innanzitutto, tirati fuori dall'involucro, bisogna eliminare eventuali sassolini presenti e sciacquarli abbondantemente sotto acqua fresca del rubinetto. Dopo possono essere messi in ammollo in una pentola con sempre acqua fresca e pulita. L'ammollo fa venire su i fagioli non buoni che verranno quindi scartati. L'ammollo di solito deve essere di circa 12 ore e solo passate queste ore possiamo togliere i fagioli venuti a galla. Fatto ciò possiamo iniziare la cottura secondo la ricetta scelta.

pulizia dei fagioli cotti : i fagioli cotti sono conservati in un liquido e chiusi di solito in barattoli o cartoni. Esistono tante tipologie di fagioli e addirrittura molti sono già accompagnati da un brodo già pronto. Noi però parliamo di quelli conservati in un liquido che non è altro che acqua. Questi fagioli vanno tolti dal contenitore, sgocciolati per bene e lavati sotto acqua del rubinetto per eliminare il liquido presente in eccesso. Se non si consumano tutti in un colpo solo allora chiudete la confezione o barattolo e rimettetelo nel frigorifero ma consumate il resto dei fagioli entro 2-3 giorni altrimenti può formarsi dell'acido. Dopo averli sciacquati con l'acqua i fagioli già cotti possono essere già utilizzati per i nostri piatti, conditi così come sono oppure riscaldati ma senza cuocerli perchè lo sono già.
COME PULIRE I FAGIOLI
Ricordiamo a chi segue una dieta che i fagioli contengono non poche calorie e quindi bisogna valutare per bene la quantità da mangiare durante la settimana o mese. Per questo avvaletevi del consiglio del vostro nutrizionista o dietologo. Mi raccomando a non confondere i fagioli con i fagiolini. Sebbene si somiglino i fagiolini sono considerati verdura mentre i fagioli sono legumi.

Ora non vi resta che provare a cucinare qualche primo o secondo piatto o magari qualche insalata utilizzando questo ingrediente e se siete a corto di ricette non preoccupatevi perchè il web è pieno di siti che le offrono gratuitamente. Io ve ne consiglio uno davvero molto completo dove potrete fare tutte le ricerche che volete per trovare piatti per tutti i gusti : GIALLO ZAFFERANO. Certamente troverete piatti anche a base di fagioli. Sul sito le ricette sono spiegate passo per passo ed anche tramite video alcune volte.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


QUANDO SI FESTEGGIA SAN LUCA EVANGELISTA

QUANDO SI FESTEGGIA SAN LUCA EVANGELISTA
QUANDO SI FESTEGGIA SAN LUCA EVANGELISTA SUL CALENDARIO ?
Se vi chiamate Luca certamente saprete quando è il vostro onomastico ma se non vi chiamate così allora oggi cerchiamo di capire quale la giusta data sul calendario che indica il festeggiamento di uno dei 4 evangelisti. Allora il Santo Luca, la natività di san Luca evangelista quando è ? Quale la data dell'onomastico di San Luca ? Quando è l'onomastico di tutti quelli che si chiamano con questo nome ? Vediamo oggi quando si festeggia San Luca sul calendario gregoriano e quindi sul nostro. Diciamo subito che il festeggiamento avviene il 18 Ottobre di ogni anno. Ma come vedremo esistono altri San Luca che si possono festeggiare.

Prima alcuni cenni storici : Luca, nome proprio di persona e di tipo maschile deriva dal latino Lucas e dal greco Loukas che significa "proveniente dalla Lucania", terra italiana del Sud (la Basilicata di ora per intenderci). Il suo nome si trova già nell'opera Eneide di Virgilio associato ad un condottiero dell'esercito di Turno. Viene associato ad altri personaggi della storia ma in particolare ad uno dei 4 evangelisti. Infatti esiste il Vangelo di Luca ed anche gli Atti degli Apostoli, sempre scritti da lui.

Il suo onomastico si festeggia quindi il giorno 18 Ottobre di ogni anno ed anche se è associato alla cristianità ed ai Vangeli e quindi alla parola di Dio, San Luca è il protettore dei medici e degli artisti in generale.
QUANDO SI FESTEGGIA SAN LUCA EVANGELISTA
Ovviamente esistono nomi misti che utilizzano il nome Luca e tra questi ricordiamo Pierluca, Gianluca, Lucantonio, Leoluca e nomi alterati tipici di alcune zone italiane come Luchino, Lucariello, Luchetto.

Anche se il suo onomastico si festeggia il giorno 18 Ottobre per la maggior parte, bisogna dire che esistono tante altre date sul calendario con questo nome però associato ad altri personaggi storici. Eccone un breve elenco :

7 febbraio, san Luca il Giovane, eremita in Focide
1 marzo, san Leone Luca di Corleone, abate del monastero di Avena
4 maggio, beato Luca da Toro, mercedario
10 ottobre, san Luca di Melicuccà, monaco e vescovo dell'Isola di Capo Rizzuto
19 ottobre, san Luca Alonso Gorda, martire
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COME FARE A PULIRE I PISELLI

COME FARE A PULIRE I PISELLI
COME FARE A PULIRE I PISELLI
Tra i legumi maggiormente utilizzati nella cucina italiana ma anche mondiale vi sono i piselli. Legumi che si prestano a numerosi tipi di piatti e che non vanno confusi con le verdure. Infatti erroneamente molti pensano che i piselli siano verdure invece sono legumi e per questo contengono non poche calorie ma comunque tantissime sostanze nutritive. Piacciono tra l'altro molto ai bambini dato che possono anche essere mangiati crudi perchè sono buonissimi. Oggi vediamo come fare per pulire i piselli, i pisellini freschi sia quelli al naturale cioè raccolti e venduti con l'intero baccello che quelli confezionati.

Diciamo subito che piantare e far crescere i piselli non è un compito arduo e chi possiede un pezzo di terreno potrebbe farlo tranquillamente. Ritornando alla pulizia dei piselli vediamo di differenziarla in base al prodotto che compriamo o possediamo già in casa.

pulizia dei piselli con baccello : la prima cosa da fare quando si acquistano piselli di questo tipo è lavarli insieme ai baccelli chiusi perchè potrebbero avere piccoli insetti oltre che terreno nella parte esterna. Quindi un'abbondante sciacquata sotto acqua corrente e fresca del rubinetto. Dopo possiamo aprire i baccelli e toglierli uno per uno dall'involucro, metterli in una pentola e dargli un'altra ulteriore sciacquata. Una volta fatto ciò possiamo metterli a cucinare senza necessità di ammollo come avviene per le lenticchie, ceci e fagioli.

pulizia dei piselli crudi e cotti confezionati : naturalmente oggigiorno oltre ai piselli primavera, piselli novelli già confezionati e pronti per la cottura, troviamo piselli già cotti in barattoli di vetro. Per quanto riguarda i primi bisogna utilizzare la quantità di cui si necessita senza bisogno di lavarli perchè hanno già seguito una pulizia a livello industriale e la rimanente quantità va messa subito in freezer. Diverso invece per i piselli già cotti che sono conservati in un liquido. Questi piselli vanno sgocciolati e sciacquati sott'acqua per fare in modo che residui del liquido vadano via. Inoltre la rimanenza va conservata nel barattolo ed in frigorifero per essere consumata entro 2-3 giorni perchè il liquido potrebbe diventare acido, costringendoci a buttar via i piselli.
COME FARE A PULIRE I PISELLI
Come vedete i piselli sono una tipologia di legume che non ha bisogno delle molte ore di ammollo in acqua come per le lenticchie ed altri legumi, permettendoci così di cucinarli come vogliamo mentre la cottura richiede qualche ora. Tantissime sono le ricette che utilizzano questo legume e se ne siete a corto potete benissimo sfruttare le potenzialità del web con moltissimi siti molto professionali che contengono tantissime ricette. Uno tra tutti è GIALLO ZAFFERANO davvero molto completo con ricette per tutti i gusti e per anche chi è alle prime armi con la cucina. Ricette spiegate per bene anche con video e naturalmente molte che usano l'ingrediente piselli.

VAI AL SITO GIALLO ZAFFERANO DA QUI
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COME FARE A PULIRE I CECI

COME FARE A PULIRE I CECI
COME FARE A PULIRE I CECI
Non a tutti certo piacciono i ceci. E non se ne capisce il motivo perchè essi sono legumi così nutrienti e di buon gusto. Sin da piccoli è bene abituarsi a mangiare un pò di tutto ed in questo i genitori devono fare il loro dovere perchè un bambino che mangia pochi legumi diventerà un uomo carente di fosforo, calcio, potassio, sodio, magnesio, ferro. I ceci controllano il livello di colesterolo nel sangue e di glucosio e sono ottimi  nel regolare l'intestino essendo ricchi di fibre. Ma cerchiamo oggi di capire come fare a pulire per bene i ceci che, così come gli altri legumi come i piselli, le lenticchie, i fagioli, possono essere venduti cotti o secchi.

Pulizia dei ceci cotti : i ceci comprati in vasi di vetro o in confezione vanno sgocciolati per bene per eliminare il liquido presente e lavati sotto acqua corrente fresca. Possono essere consumati tutti oppure parte se ne può conservare in frigo ma da consumare entro 2/3 giorni per evitare che il tutto si inacidisca.

Pulizia dei ceci secchi : i ceci secchi sono di gran lunga preferibili ai cotti anche se richiedono una lavorazione lunga. Infatti le ore di ammollo variano da 8 a 24 ore e questo in base al tipo e alla loro essiccatura. Durante l'ammollo in acqua pulita e fresca i ceci che galleggiano in superficie vanno eliminati perchè non buoni. Comunque su ogni confezione dovreste trovare scritto il tempo di ammollo corretto. Ricordate inoltre due cose e cioè prima di metterli in ammollo assicuratevi che non vi siano sassolini tra di essi e sciacquateli per togliere polvere. Infine ricordate che i ceci generalmente pesano 50 grammi l'uno ed in ammollo il loro peso arriva al doppio e quindi a circa 100 grammi.
COME FARE A PULIRE I CECI
Nonostante i legumi cotti siano sicuri per la nostra salute oggi perchè lavorati secondo le norme di legge più severe, consiglo sempre di comparli secchi perchè durante l'ammollo e la cottura possiamo profumarli come vogliamo con l'aggiunta di particolari ingredienti. Adesso, dopo aver capito come lavare per bene i ceci, non vi resta che preparare piatti gustosi come zuppe.

Siete a corto di idee per ricette con questo tipo di ingredienti ? Allora perchè non sfruttare le tante occasioni che il web vi offre ? Sotto trovate un collegamento ad uno dei siti più visitati per quanto riguarda il campo della cucina e delle ricette. Tantissime ricette anche sotto forma di video spiegate per bene per preparare gustosi piatti e stupire i nostri familiari ed amici a tavola. Sono presenti ovviamente anche ricette a base di ceci.

VISITA IL SITO GIALLOZAFFERANO DA QUI
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COME FARE A PULIRE LE LENTICCHIE

COME FARE A PULIRE LE LENTICCHIE
COME FARE A PULIRE LE LENTICCHIE
Le lenticchie sono tra i legumi più diffusi nel nostro Paese, piene di proprietà nutrienti come molte vitamine e il ferro. Mangiarle almeno una volta allla settimana sarebbe l'ideale  ma bisogna saperle pulire per bene perchè spesso nelle confezioni che compriamo al supermercato troviamo qualche lenticchia guasta oppure addirittura troviamo piccole pietre, sassolini che durante la raccolta vanno a finire insieme con i legumi. È veramente antipatico ritrovarsi a schiacciare in bocca fra i denti una piccola pietra che può anche procurarci guai. Per questo oggi vediamo quali tecniche semplici, quali accorgimenti usare se non sapete come fare a pulire le nostre beneamate lenticchie.

Non staremo qui ad elencare i diversi tipi di lenticchia che possono trovarsi in commercio ma vedremo di descrivere un giusto metodo di pulizia sia per quelle cotte che secche.

Lenticchie cotte - come pulirle : sappiamo che in commercio si trovano diversi legumi già cotti e conservati naturalmente in un liquido più o meno trasparente. Il processo a cui sono andati incontro questi legumi, tra cui le lenticchie, è ben fatto oggigiorno e non dobbiamo preoccuparci di nulla se non della data di scadenza riportata in confezione. La cosa importante per le lenticchie cotte è che una volta aperta la confezione, il barattolo per utilizzarle nei nostri piatti, dobbiamo lavarle per eliminare il liquido. Sciacquatele quindi per bene prima di usarle sotto acqua corrente fresca. Bisogna inoltre dire che, una volta aperta la confezione, bisogna cercare di consumare le lenticchie rimanenti abbastanza presto perchè il liquido, una volta presa aria, può iniziare ad emanare cattivo odore come se si inacidisse.

Lenticchie secche - come pulirle : sempre meglio comprare lenticchie di questo tipo perchè sono più sane, sappiamo come vengono cucinate e cotte (perchè lo facciamo noi) e possiamo improfumarle come vogliamo con diversi ingredienti da inserire durante l'ammollo. E si perchè il tempo che si perde è proprio nel metterle in ammollo in acqua fresca e pulita. Attenzione perchè non tutti i tipi di lenticchia richiedono un ammollo in acqua e per questo bisogna leggere attentamente le confezioni. Se è richiesto l'ammollo è consigliabile mettere i legumi in una pentola con acqua la sera per ritrovarle pronte la mattina. Prima però vanno sciacquate per bene per eliminare eventuali residui e polvere. Un' occhiata molto attenta va fatta non appena vengono tolte dalla confezione per andare a ricercare ed eliminare eventuali sassolini che spesso possono esserci.
COME FARE A PULIRE LE LENTICCHIE
Il nostro consiglio è sempre quello di comprare lenticchie secche confezionate perchè durano molto di più, avendo una scadenza più lunga anche se richiedono un tempo di lavorazione e cottura maggiore. Ma chi ama la cucina sa quanto bello sia preparare il tutto da zero.

Con le lenticchie possono essere preparati numerosi primi piatti come zuppe, piatti con pasta, ecc.... Date sfogo alla vostra fantasia e se siete a corto di ricette potete visitare uno dei siti italiani dedicati alla cucina più completi ed interessanti del settore. Troverete ricette per primi piatti, ricette per secondi piatti, per antipasti, per dessert, insomma veramente di tutto. Vi basterà scegliere la ricetta per ritrovarvi in una pagina che descrive ingredienti, preparazione con foto ed a volte anche video.

VAI AL SITO DI RICETTE GIALLO ZAFFERANO DA QUI
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COME FARE PER PROTEGGERE I NOSTRI CAPELLI DAI RAGGI DEL SOLE E DAL MARE

COME FARE PER PROTEGGERE I NOSTRI CAPELLI DAI RAGGI DEL SOLE E DAL MARE
COME FARE PER PROTEGGERE I NOSTRI CAPELLI DAI RAGGI DEL SOLE E DAL MARE
Quali i rimedi naturali per una protezione efficace dei nostri capelli dai raggi solari e dall'acqua salina del mare o da quella piena di cloro delle piscine ? Soprattutto in estate sappiamo quanto i nostri capelli possano rovinarsi a seguito di numerosi bagni e del molto tempo passato sotto il sole ed ecco perchè è importante rimediare al loro cattivo stato ma meglio cercare di proteggerli. Oggi vediamo alcuni rimedi naturali da utilizzare se non sappiamo come fare per proteggere i nostri capelli lunghi o corti che siano dai raggi del sole e dal mare.

Diciamo subito che la prima cosa da fare è evitare di asciugare i capelli con il phon d'estate e questo perchè in giornate assolate e magari piene di vento non serve. Essi potranno infatti asciugarsi rapidamente e forse non sapete quanto il phon e le sue temperature, troppo spesso alte, possano rovinare la nostra chioma. Quindi vediamo i giusti consigli per una protezione efficace.

Evitare il phon : come già accennato dobbiamo evitare l'utilizzo del phon che troppo spesso viene usato anche quando non serve e lo si usa ad alte temperature per una più rapida asciugatura. Meglio lavarsi i capelli e farli asciugare naturalmente d'estate magari mettendoci fuori un balcone quando c'è vento. Il cattivo utilizzo del phon nuoce gravemente ai nostri capelli seccandoli se essi vengono lavati ed asciugati spesso.

Protezione dai raggi solari : quando siamo in spaggia o in giro a fare shopping sotto i raggi caldi, bollenti del sole, soprattutto nelle ore critiche che vanno dalle 11 alle 16, portiamo indosso un cappello di paglia o una bandana e se possiamo utilizziamo dei filtri naturali. Olio di cocco o burro di karitè sono ottimi filtri naturali.

No alle tinte chimiche : evitate soprattutto d'estate le tinte chimiche per cambiare colore dei capelli e preferite le tinte con prodotti naturali a base di erbe.

Idratare i nostri capelli : l'idratazione d'estate, proprio per il caldo, è fondamentale. Buoni i prodotti per creare maschere a base di frutta o di miele e olio. L'olio di jojoba miscelato ad un frutto esotico come la banana e al miele è un ottimo idratante. Basta passare il tutto dalla radice dei capelli fino alla loro fine e lasciare agire per una mezzoretta per poi risciacquare abbondantemente con acqua.
COME FARE PER PROTEGGERE I NOSTRI CAPELLI DAI RAGGI DEL SOLE E DAL MARE
Evitare gli shampi : molti shampi sono aggressivi perchè servono a rendere lucenti i nostri capelli. Questa lucentezza si ottiene con particolari additivi a base di petrolio come i siliconi. I residui di questi shampi sono duri ad andar via e soprattutto d'estate tendono a non far respirare per bene il capello e quindi meglio shampi naturali, almeno durante questo periodo.

Se seguite tutti questi piccoli accorgimenti migliorerete l'aspetto dei vostri capelli ma soprattutto li renderete più sani e forti e meno sotto pressione. Non dimenticate infine che la presenza di doppie punte è un segnale di indebolimento della vostra chioma ed in questi casi è sempre meglio spuntarla, così il capello ricresce più rinvigorito.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricevi le news in e-mail :

Iscriviti al mio FEED RSS Il Miglior Web feed rss

Contattaci

Statistiche