SIGNIFICATO DELLA CADUTA DEI DENTI

Cosa significa sognare di perdere i denti ? Sognare di essere senza denti ? I denti nei sogni spesso vengono associati ...

SITI PER FARE ANALISI GRAMMATICALE

Quanti di voi cercano online aiuto per risolvere esercizi di grammatica riguardo l'analisi grammaticale e logica ...

SOGNARE DI UCCIDERE UNA PERSONA

Vi siete mai trovati di fronte a sogni in cui incredibilmente uccidete una qualche persona sconosciuta o addirittura ...

COSA SIGNIFICA SOGNARE ANIMALI

Gli animali nei sogni sono, da tradizione, sempre stati legati agli istinti dell'uomo. I cosiddetti istinti ...

SOGNARE DI DARE UN BACIO SULLA GUANCIA

Che significato ha sognare di ricevere uno o più baci nel mondo onirico ? A chi non è mai capitato di fare sogni ...

FRASI CON AGGETTIVI COMPARATIVI DI MAGGIORANZA IN ITALIANO

FRASI CON AGGETTIVI COMPARATIVI DI MAGGIORANZA IN ITALIANO
FRASI CON AGGETTIVI COMPARATIVI DI MAGGIORANZA IN ITALIANO
Gli aggettivi nella lingua italiana sono moltissimi e tra questi vi sono quelli detti superlativi e comparativi. Oggi ci dedichiamo ai secondi e cioè agli aggettivi di comparazione ma solo a quelli di maggioranza. Dopo avere spiegato cosa sono, come si usano e da cosa vengono introdotti, vedremo 10 frasi esercizi con gli aggettivi comparativi di maggioranza in italiano, nella grammatica italiana che davvero è molto varia e complessa nelle sue regole. Potrete copiare ed utilizzare le frasi per i vostri compiti di scuola.

Dunque un aggettivo di comparazione viene utilizzato per confrontare due termini presenti in una frase che posseggono una stessa qualità, termini che possono riferirsi a persone, cose, animali, idee, ecc... Gli aggettivi di comparazione sono di tre tipi e cioè :
  1. Comparativo di maggioranza
  2. Comparativo di minoranza
  3. Comparativo di uguaglianza
Quello che ci interessa al momento tra questi è il comparativo di maggioranza. Viene usato in frasi dove bisogna specificare che il primo termine ha una qualità maggiore, superiore al secondo termine della frase. L'aggettivo viene introdotto da "più" ed il termine di paragone da "di" o "che". Vediamo un esempio di frase con un aggettivo comparativo di maggioranza all'interno :

Federica è più veloce di Gianna

Il confronto nella frase può anche avvenire per uno stesso termine (ad esempio relativo ad una stessa persona) ma per due diverse qualità. Eco un esempio :

Sono più assonnato che affamato

Come vedete creare frasi con l'aggettivo di comparazione maggiorativo è davvero molto semplice e quindi non vi resta che copiare ed utilizzare queste frasi sotto per i vostri compiti a scuola. Tutti contengono almeno un comparativo di maggioranza.

10 FRASI ESERCIZI CON AGGETTIVI COMPARATIVI DI MAGGIORANZA

Frase 1 : Roma è più bella di Napoli.
Frase 2 : Sara ha più scarpe di Pina.
Frase 3 : Ci sono più piazze a Firenze che a Milano.
Frase 4 : Abbiamo speso più di 250 euro.
Frase 5 : Antonio è più simpatico che bello.
Frase 6 : Io mangio più verdura che carne.
Frase 7 : Studio più di quello che tu immagini.
Frase 8 : Sono più preparato di prima.
Frase 9 : Sono più assonnati che affamati.
Frase 10 : Sergio è più interessante che carino.

Ma come accennato esistono anche gli aggettivi comparativi di minoranza ed uguaglianza oltre che i superlativi. Sotto trovate i links per accedere agli articoli dove si parla degli altri tipi di aggettivi di comparazione e di quelli superlativi, inoltre, tramite il secondo link accederete ad una pagina che vi permetterà di scegliere tra diversi articoli legati alla grammatica italiana ma non solo, anche alla matematica, geometria e geografia, con esercizi, problemi, test, ecc...
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


FRASI CON AGGETTIVI COMPARATIVI E SUPERLATIVI IN ITALIANO

FRASI CON AGGETTIVI COMPARATIVI E SUPERLATIVI IN ITALIANOFRASI CON AGGETTIVI COMPARATIVI E SUPERLATIVI IN ITALIANO
FRASI CON AGGETTIVI COMPARATIVI E SUPERLATIVI IN ITALIANO
Gli aggettivi nella lingua italiana sono davvero tantissimi e si studiano in grammatica già alle scuole primarie (ex elementari) per poi essere approfonditi alla scuola media. Oggi parliamo degli aggettivi di tipo comparativo e superlativo. Cosa sono, quando si usano e quali e quanti sono ? Ad una breve teoria faremo seguire 10 frasi con gli aggettivi comparativi e superlativi in italiano all'interno affinchè possiate utilizzarle nei vostri compiti e capire così meglio come si usano.

DEFINIZIONE DELL'AGGETTIVO COMPARATIVO
L'aggettivo comparativo viene utilizzato per mettere a confronto, per esprimere un confronto fra due termini nella frase che possono essere oggetti, idee, persone, animali, situazioni, ecc... e che posseggono una particolare qualità. Gli aggettivi comparativi si dividono in :
  1. Comparativo di maggioranza
  2. Comparativo di minoranza
  3. Comparativo di uguaglianza
Il comparativo di maggioranza si usa in una frase per indicare che il primo termine ha una qualità maggiore, superiore al secondo termine. In questo caso l'aggettivo è introdotto da "più" ed il secondo termine dalla preposizione "di" o da "che". Esempio di frase con comparativo di maggioranza :

Serena è più alta di Daria

Il comparativo di minoranza viene utilizzato in frasi in cui il primo termine possiede una qualità in minoranza. L'aggettivo viene introdotto dalla parole "meno" ed il secondo termine di paragone da "di" o "che". Esempio di frase con comparativo di minoranza :

Serena è meno alta di Daria

Infine troviamo il comparativo di uguaglianza in frasi dove la qualità tra i due termini di paragone è la stessa. L'aggettivo è introdotto da "tanto" o "così" (anche sottintesi) mentre il secondo termine di paragone da "quanto" o "come". Esempio di frase con comparativo di uguaglianza :

Serena è (tanto) alta come Daria

DEFINIZIONE DELL'AGGETTIVO SUPERLATIVO
Un aggettivo qualificativo è superlativo quando esprime una qualità che si possiede al massimo grado. Esso può essere relativo oppure assoluto.
  1. Superlativo relativo
  2. Superlativo assoluto
Il superlativo relativo esprime una qualità che si possiede al massimo o minimo grado e che stabilisce un confronto tra il primo termine della frase ed il secondo che può essere rappresentato da un gruppo di persone o cose. Si premette l'articolo determinativo davanti l'aggettivo seguito da "più" o "meno" ed il secondo termine di paragone viene introdotto da "di", "tra", "fra". Ecco un paio di esempi di frasi con un superlativo relativo all'interno :

La giraffa è la più alta tra tutti gli animali
Il mezzo di trasporto meno veloce tra tutti a Milano è il tram

Il superlativo assoluto invece mostra una qualità posseduta da un termine nella frase che è al massimo livello e non viene messa a paragone con altro termine. Esso si può formare in moltissimi modi :
  • aggiunta del suffisso -issim/-o/-a/-i/-e (bello/bellissimo, grandi/grandissimi)
  • precedendo l'aggettivo di grado positivo da avverbi tipo molto, assai, oltremodo, immensamente, incredibilmente, estremamente, ecc...
  • precedendo l'aggettivo di grado positivo con i prefissi arci-, stra-, super-, iper-, ultra-, extra-, sovra-, ecc...
  • ripetendo l'aggettivo di grado positivo per ben due volte (forte forte, piano piano, lento lento, zitto zitto)
  • aggiungendo all'aggettivo positivo un altro aggettivo (nuovo brillante, pieno zeppo, stanco morto)
  • unendo all'aggettivo di grado positivo le locuzioni quanto mai, oltre ogni dire, come un pesce, in canna (quanto mai furbo, amabile oltre ogni dire, muto come un pesce, povero in canna)
Adesso non vi resta che provare ad esercitarvi con delle frasi che hanno al loro interno questi tipi di aggettivi. Nelle frasi sotto trovate l'aggettivo superlativo o comparativo. Cercate di capire di quale tipo sia.

10 FRASI ESERCIZI CON AGGETTIVI SUPERLATIVI E COMPARATIVI

Frase 1 : La razza più grande di cane è l'alano.
Frase 2 : Marco è altissimo.
Frase 3 : Il bambino meno pagnucolone fra tutti è Andrea.
Frase 4 : Luca è amabile oltre ogni dire.
Frase 5 : Tu sei forte forte.
Frase 6 : Siamo tornati da scuola tristi tristi per il compito andato male.
Frase 7 : Lucia è più bassa di Mara.
Frase 8 : Marta è la più studiosa della classe.
Frase 9 : Oggi mi sento strafelice.
Frase 10 : Antonio è intelligente quanto Fabio.

Se desiderate trovare teoria, frasi ed esercizi su altre regole grammaticali allora seguite l'ultimo link sotto perchè vi ritroverete in una grande pagina da dove poter scegliere tra molti articoli legati anche alla matematica e geometria. Troverete articoli sulle preposizioni, proposizioni, su altri tipi di aggettivi, su figure piane e solide in geometria, su frazioni, espessioni in matematica, ecc...Tramite gli altri link, invece, accederete agli articoli che trattano i vari tipi di aggettivi comparativi e superlativi in modo specifico :

AGGETTIVO SUPERLATIVO RELATIVO
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COME CALCOLARE LO SPAZIO TOTALE DI ARRESTO

COME CALCOLARE LO SPAZIO TOTALE DI ARRESTO
COME SI CALCOLA LO SPAZIO TOTALE DI ARRESTO DI UN AUTO - MOTO
Come fare a calcolare la distanza minima di sicurezza ? La distanza di sicurezza che per legge bisogna avere durante un percorso e dietro un' altro mezzo è fondamentale per evitare tamponamenti singoli o a catena. Infatti, quando avvertiamo un pericolo alla guida abbiamo bisogno generalmente di uno, due secondi per decidere se premere il pedale del freno e di un certo spazio affinchè frenando l'auto si blocchi senza tamponare il mezzo che ci precede. Oggi vediamo di capire come si calcola lo spazio di frenatura o anche detto di frenata di un auto, moto, camion, bicicletta, ecc..., come calcolare lo spazio totale di arresto e quello di reazione. Innanzitutto dobbiamo definire vari parametri utili per comprendere il tutto : la distanza di arresto, lo spazio di reazione, lo spazio di frenata.

DEFINIZIONE DELLA DISTANZA DI ARRESTO
La distanza di arresto è la somma dello spazio di reazione e frenata, vale a dire lo spazio che si completa dal momento in cui viene percepito un pericolo al momento in cui l'auto si arresta completamente sotto la pressione del pedale del freno.

DEFINIZIONE DELLO SPAZIO DI REAZIONE
Esso è lo spazio che l'auto compie dal momento in cui vi è la percezione del pericolo al momento della pressione del freno. Infatti ogni persona nel momento in cui percepisce un pericolo necessita di un certo lasso di tempo per prendere la decisione di frenare. In genere questo lasso di tempo è in media pari al valore di un secondo.

DEFINIZIONE DELLO SPAZIO DI FRENATA
Lo spazio di frenata è lo spazio, il percorso che il mezzo compie dal momento della pressione del pedale del freno a quello del suo arresto completo.

Ma vediamo le formule necessarie e le variabili che entrano in gioco. Ecco la formula per trovare lo spazio di reazione :

Spazio reazione = (V / 3600) * Tempo reazione

La velocità (trasformata in metri al secondo) divisa per 3600, cioè il numero di secondi presenti in un'ora, moltiplicato il tutto per il tempo di reazione che abbiamo detto essere generalmente di un secondo.

Ecco la formula per il calcolo dello spazio di frenatura :

Spazio Frenatura = (V * V) / (250 * ca)

V indica la velocità, ca è il coefficiente di aderenza che su una strada ben asfaltata è generalmente pari a 1 come valore. Se la strada è sdrucciolevole allora scende intorno allo 0,5 e se si è su una strada ghiacciata esso è vicino allo 0,1. Il valore 50 è invece legato all'accelerazione di gravità. Di conseguenza lo spazio totale di arresto o la distanza totale per l'arresto del veicolo sarà la somma dei due valori trovati prima :

Spazio Frenatura + Spazio Reazione

A voi adesso provare a risolvere un problema abbastanza semplice con l'utilizzo delle formule su descritte. È importante dire che tutti i valori calcolati sono teorici e nella pratica potrebbero differire, questo perchè entrano in gioco altre variabili come ad esempio quella legata ai freni che possono essere usurati oppure perfetti, quella legata al fatto di possedere un auto con un sistema di frenata ABS, ecc...

PROBLEMA SULLO SPAZIO DI ARRESTO DI UN VEICOLO
"Un ciclomotore viaggia alla velocità costante di 75 Km/h ed il tempo di reazione del pilota è 1,5 secondi". Il veicolo viaggia su una strada con coefficiente ca di aderenza uguale a 0,4. Calcola lo spazio di reazione, di frenata e di arresto"

Dati :

V = 75 Km/h
Tempo reazione = 1,5 secondi
ca = 0,4
Spazio reazione = ?
Spazio frenatura = ?
Spazio arresto = ?

Soluzione :

Spazio reazione = (V / 3600) * Tempo reazione = (75000 / 3600) * 1,5 = 31,25 metri
Spazio frenatura = (V * V) / (250 * ca) = (75 * 75) / (250 * 0,4) = 56,25 metri
Spazio arresto = Spazio frenatura + Spazio reazione = 56,25 + 31,25 = 87,50 metri

Se cercate materiale didattico relativo a materie scolastiche come la matematica, la geometria o la gramamtica italiana e straniera, allora seguite il link sotto e potrete scegliere tra numerosi argomenti relativi con esercizi, problemi, frasi già pronte da utilizzare per eseguire corrette analisi logiche grammaticali :
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


PROBLEMA FACILE DI MATEMATICA SUL TEOREMA DELLA CORDA

PROBLEMA SUL TEOREMA DELLA CORDA
PROBLEMA FACILE DI MATEMATICA SUL TEOREMA DELLA CORDA CON SOLUZIONE
State svolgendo esercizi sul teorema della corda ? Quale l'enunciato di questo teorema ? La corda in una circonferenza cosa è ? Cosa è il teorema della corda in una circonferenza e quale la sua definizione ? Per capire il tutto dobbiamo rifarci ad alcuni concetti di trigonometria e non solo di matematica e geometria. Infatti quando si parla di corda ci si rifà ad una circonferenza ed al seno degli angoli che le corde formano al centro di essa. Per una corretta e completa dimostrazione del teorema vi invito ad andare alla pagina dedicata su Wikipedia. Dunque una corda è un segmento che unisce due punti qualsiasi su una circonferenza. Il triangolo che si forma crea un angolo al centro detto angolo di circonferenza. Sotto trovate la spiegazione del teorema, la formula relativa per calcolare il valore di una corda ed un problema facile, semplice di matematica, meglio di trigonometria, sul teorema della corda con spiegazione e soluzione che è davvero molto affascinante.

DEFINIZIONE DEL TEOREMA DELLA CORDA - ENUNCIATO
"Il rapporto tra una corda sulla circonferenza ed il seno dell'angolo opposto creatosi al centro di essa, corrisponde al diametro del cerchio"

FORMULA DEL TEOREMA DELLA CORDA
PROBLEMA SUL TEOREMA DELLA CORDA
PROBLEMA SEMPLICE SUL TEOREMA DELLA CORDA
"Una circonferenza di centro O e di raggio r ha la corda AB lunga 4/5 di r. Trovare il valore di seno e coseno dell'angolo convesso AOB"

Dati :

AB = 3/5 r
seno AOB = ?
coseno AOB = ?

Soluzione :

4/5 r / sen AOB = 2r (teorema della corda)
4/5 sen AOB = 2/5
sen AOB = 2
sen^2x + cos^2x = 1 (applicazione regola in goniometria)
cos AOB = rad(1-4/25) = rad(16/25) = 4/5
sen AOB = 2/5
cos AOB = 4/5

Desiderate trovare altri problemi magari relativi a figure piane e solide come il rettangolo, il rombo, il cono, la sfera, la piramide ? Cercate la spiegazione e l'utilizzo del teorema di Pitagora oppure cercate esercizi di matematica, aritmetica, algebra come espressioni con potenze e frazioni, integrali, equazioni ? Allora seguite il collegamento qui sotto e vi ritroverete in una pagina da dove poter scegliere tra molti articoli relativi. Tantissimi sono quelli legati alla grammatica sia italiana che inglese che affronta la spiegazione e l'uso di avverbi, aggettivi, pronomi, ecc... per poter fare analisi logiche e grammaticali perfette :
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


PROBLEMA SUL TEOREMA DELL'ENERGIA CINETICA

PROBLEMA SUL TEOREMA DELL'ENERGIA CINETICA
DEFINIZIONE FORMULA E PROBLEMA SUL TEOREMA DELL'ENERGIA CINETICA
Avete studiato a scuola il famoso teorema sulle forze vive ? I concetti di lavoro, forza, massa, tempo, velocità si studiano in fisica ma anche in altre materie che hanno a che fare con la meccanica. Oggi vediamo di analizzare, di parlare del famoso teorema dell'energia cinetica altrimenti noto come teorema sulle forze vive che non è altro che una conseguenza del secondo principio della dinamica. Alla definizione di esso faremo seguire un semplice problema sul teorema dell'energia cinetica non con soluzione utile per comprendere quali forze e variabili vengano utilizzate. Ovviamente è comune un problema che richiede competenze superiori dato che questi concetti difficilmente si studiano nella scuola media. Sono piuttosto materia di scuole superiori ed università.

DEFINIZIONE DEL TEOREMA DELL'ENERGIA CINETICA
Il lavoro W operato da una qualsiasi forza risultante F su un corpo con massa m che si muove da un punto p1 al tempo t1 ad un punto p2 al tempo t2, lungo un percorso sulla sua traiettoria, è il risultato della variazione dell'energia cinetica sviluppatasi tra l'istante t1 e quello t2. Per dirla in breve l'energia cinetica è quella energia che un corpo possiede solo per il fatto di essere in movimento e dipende da massa m e velocità v :
PROBLEMA SUL TEOREMA DELL'ENERGIA CINETICA
Di conseguenza la formula del teorema risulta essere questa :
PROBLEMA SUL TEOREMA DELL'ENERGIA CINETICA
A questa formula si arriva tramite altri passaggi che potete visualizzare sulla pagina di Wikipedia dedicata all'energia cinetica e raggiungibile da qui. Ora supponendo che abbiate bene a mente le formule ed il loro utilizzo, provate a risolvere un semplice problema sul teorema appena descritto.

PROBLEMA SUL CONCETTO DI ENERGIA CINETICA
"Un proiettile con massa m di 1,5 kg viene sparato verso l'alto con una forza di 1100 N durante i primi 250 metri. A 250 metri di altezza il proiettile termina la sua forza di spinta e va avanti per inerzia fino a quando inizia a precipitare verso il basso. Calcolate la forza risultante F sul proiettile, il lavoro W che la forza risultante F compie fino ai 250 metri, la velocità del proiettile proprio a questa altezza e l'energia cinetica"

Oltre ad articoli sulla fisica potete trovarne moltissimi sulla matematica, sulla geometria e sulla grammatica italiana, inglese, tedesca, francese, spagnola. Vi basterà seguire il link sotto e potrete ritrovarvi in una grande pagina da dove poter scegliere tra diversi argomenti appunto di matematica con esercizi su espressioni, integrali, equazioni, ecc..., sulla geometria piana e solida riguardo molte figure come rettangolo, rombo, cono, sfera, piramide, ecc... Inoltre tantissimi esercizi di grammatica per ragazzi di scuola primaria e media corredati da teoria e frasi già pronte per eseguire correttamente un'analisi logica e grammaticale di intere frasi e periodi :
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COSA SIGNIFICA SOGNARE DI DARE UN ESAME

COSA SIGNIFICA SOGNARE DI DARE UN ESAME
COSA SIGNIFICA SOGNARE DI DARE UN ESAME
Vi è mai successo di fare sogni particolari in cui vi trovavate in un certo luogo come la scuola e sotto esame ? Avete mai sognato di trovarvi a dare un qualche tipo di esame di italiano, geografia, matematica, inglese e sentirvi nel panico magari poi svegliandovi di soprassalto ? E a fare gli esami del sangue ? Cosa vuol dire, cosa significa sognare di dare un esame o più esami in contemporanea ? Che interpretazione e significato dare al sogno di un esame e al fatto di non riuscire a superarlo ? Cosa significa sognare di fare un esame a scuola soli nel proprio banco magari voi essendo già adulti e non frequentando più la scuola da tempo ?

Questi sogni in genere nascondono problemi non risolti, situazioni di vita non affrontate come dovevano e che si ripresentano sotto forma di esame nel mondo onirico. Se stiamo attenti ai luoghi, agli oggetti ed ai personaggi che completano il sogno, possiamo allora capire, cercare di comprendere a quale ambito di vita questo tipo di sogno si riferisce. È chiaro che gli studenti possono fare spesso sogni del genere proprio perchè sono nella fase di studio e fanno esami orali e scritti di continuo. Questo sogni indicano semplicemente preoccupazione, attenzione verso gli studi che si stanno facendo.

Quando però siamo adulti e ci capita di tanto in tanto di dare esami in sogno allora dobbiamo cercare altri significati. Forse stiamo per affrontare una prova nella nostra vita ? Forse stiamo per prendere una decisione difficile, che ci spaventa ? Forse stiamo per cambiare lavoro ? Affrontiamo subito l'argomento di un esame che ci viene fatto in ospedale in sogno.
COSA SIGNIFICA SOGNARE DI DARE UN ESAME
Quando ci troviamo nel mondo onirico in uno studio di un dottore o in un ospedale ad eseguire analisi del sangue, allora dobbiamo pensare di essere in un periodo in cui ci sentiamo molto stanchi, privi di forze, moralmente depressi, insomma è davvero un periodo no che richiede un immediato recupero di energie fisiche e mentali. Quando vediamo proprio la siringa che tira su il nostro sangue allora ci mancano le forze, non ci sentiamo di far nulla, ci sentiamo inermi di fronte alle cose che ci succedono. Ma dottori, infermiere che ci curano nei sogni e ci fanno gli esami sono il simbolo della possibilità di uscire da periodi del genere anche grazie all'aiuto di qualcuno oltre che alla nostra presa di coscienza del problema.

E quando sognamo di fare esami in una scuola seduti ad un banco o in piedi alla lavagna ? Probabilmente siamo in un momento clou del nostro vivere in cui dobbiamo fare una scelta fondamentale. Che sia a livello lavorativo o affettivo questo bisogna cercare di capirlo ricordando oggetti, luoghi, personaggi in sogno. Oltre ad una possibile scelta sogni del genere possono dirci che non ci sentiamo pronti per un passo, non ci sentiamo ancora all'altezza per una determinata situazione e che quindi dobbiamo prepararci adeguatamente. Generalmente quando in sogno ci sentiamo in preda al panico davanti un esame allora vuol dire che nella vita reale abbiamo timore di affrontare qualcosa, temiamo il nostro futuro che vediamo incerto. Quindi sogni del genere nascondono una profonda insicurezza del sognatore, una sua profonda indecisione.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


FORMULA DELL'AREA DEL PARALLELOGRAMMA

FORMULA DELL'AREA DEL PARALLELOGRAMMA
FORMULA DELL'AREA DI UN PARALLELOGRAMMA
Cosa è un parallelogramma o anche detto parallelogrammo ? È una figura piana geometrica avente un centro di simmetria che genera lati a due a due paralleli tra loro. La distanza che intercorre tra il lato di base ed il suo opposto lato parallelo si chiama altezza del parallelogramma. Il parallelogramma è un quadrilatero ed un tipo particolare di trapezio e per intenderci anche rombo, quadrato e rettangolo sono dei tipi particolari di parallelogramma. Ma quale è la formula per il calcolo dell'area del parallelogramma ? Quale è la formula diretta ed inversa per calcolare l'area di un parallelogrammo ma anche per trovare il perimetro ? Oggi indichiamo le formule e forniamo anche un semplicissimo problema da risolvere, non con soluzione, per utilizzarle.

Proprio perchè un parallelogramma può assumere le sembianze di un quadrato, rombo o rettangolo, dobbiamo utilizzare le formule relative quando siamo in presenza di un tipo di parallelogramma con una di queste forme. Sotto trovate i links agli articoli dove si parla delle 3 figure sopracitate. Ma se il parallelogramma che state studiando e di cui dovete trovare il perimetro e l'area non è simile ad una delle 3 figure, allora le formule che vi servono sono queste :

A = b x h
P = (a+b) x 2 = 2a + 2b

L'area del parallelogramma sarà data dalla moltiplicazione tra il lato di base per l'altezza che ricordo è la distanza tra il lato di base e quello opposto e non corrisponde al lato obliquo. Il perimetro poi sarà dato dalla somma dei 4 lati. Il lato di base più un lato obliquo ed il tutto moltiplicato per due. Le formule inverse per il calcolo dell'area del parallelogramma sono :

b = A / h
h = A x b

Ora risolvete questo semplice problema sulla figura qui descritta utilizzando le formule sopra. Sotto trovate anche i risultati.

PROBLEMA SUL CALCOLO DI PERIMETRO ED AREA PARALLELOGRAMMA
FORMULA DELL'AREA DEL PARALLELOGRAMMA
"Un parallelogramma ha un lato b (base) pari al valore di 14 cm ed il suo adiacente lato a al triplo del valore del lato b. Calcolate il perimetro P e l'area A, sapendo che l'altezza h è lunga 3 cm meno del lato a"

Risultati finali :

P = 112 cm

A = 546 cm quadrati

Come detto se il parallelogramma è un quadrato, rombo o rettangolo potete benissimo utilizzare le formule relative di queste figure piane geometriche. Sotto trovate i links agli articoli, seguiti da un altro link che vi porterà in un altro articolo dove trovare altri problemi sulla geometria piana :
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COME CALCOLARE LO SPAZIO DI FRENATURA

COME CALCOLARE LO SPAZIO DI FRENATURA
COME CALCOLARE LO SPAZIO DI FRENATURA - FRENATA - ARRESTO
Lo spazio di frenata cosa è e a cosa serve soprattutto ? Molti avranno capito che esso rappresenta lo spazio che un' auto, una moto, un treno, un autobus, una bici, percorrono dopo aver premuto il comando del freno. Lo spazio di frenata è strettamente correlato alla distanza di sicurezza da tenere in strada ed autostrada. Se siamo ad una distanza di 10 metri dall'auto che ci precede e navighiamo ad una velocità di 100 km/h, questa distanza potrebbe essere insufficiente per evitare l'impatto in caso di arresto dell'auto che ci precede e di nostra frenata. Come fare quindi a calcolare, a trovare lo spazio di frenatura, di frenata o arresto di un veicolo per evitare incidenti ? Certamente più piano si va, minore sarà lo spazio di frenata necessario per arrestare l'auto. Più alta è la nostra velocità, maggiore sarà lo spazio che si percorrerà durante le pressione del pedale del freno. Ma quali le formule per il calcolo dello spazio di arresto ?

Oggi descriviamo proprio questa formula e quelle inverse che ne derivano. Innanzitutto precisiamo con esattezza che lo spazio di arresto comprende lo spazio di reazione e quello di effettiva frenata. Infatti, dal momento in cui percepiamo un ostacolo o vogliamo fermare l'auto, al momento in cui effettivamente premiamo sul pedale del freno, intercorre uno spazio detto di reazione che sommato a quello della frenata effettiva, porta al completo spazio di arresto del veicolo. Mediamente il tempo di reazione è di circa 1 secondo ma dipende da persona a persona.

Ecco la formula dello spazio di frenatura :

Spazio Frenatura = (V * V) / (250 * ca)

dove V indica la velocità del veicolo frenante e ca il cosiddetto coefficiente di aderenza della strada che dipende appunto dal fatto che la strada sia asfaltata, sdrucciolevole, bagnata, ghiacciata, ecc... Al denominatore è presente il valore 50 che è l'accelerazione di gravità. Generalmente il coefficiente ca è vicino al valore 1 se siamo in presenza di una strada asfaltata con un asfalto rugoso, vicino al valore 0,5 se siamo su una strada non asfaltata, ad esempio di campagna, vicino al valore 0,1 se la strada è ghiacciata.

La formula per il calcolo dello spazio di reazione è invece  :

Spazio reazione = (V / 3600) * Tempo reazione

La velocità va trasformata in metri al secondo e divisa per 3600 perchè si riferisce al tempo percorso in un'ora (in un'ora ci sono 60 minuti e quindi 60x60=3600 secondi). Con queste formule possiamo calcolare lo spazio di arresto totale che è :

Spazio Frenatura + Spazio Reazione

Per comprendere al meglio lo spazio di reazione, di frenata e di arresto di un veicolo e quindi farne mente locale quando viaggiamo su di una moto o auto e pensiamo di essere "invincibili", vediamo di risolvere questo semplice problema.

PROBLEMA SULLO SPAZIO DI ARRESTO DI UN VEICOLO
"Un veicolo procede alla velocità costante di 50 Km/h ed il conducente possiede un tempo di reazione pari ad 1 secondo". Il veicolo viaggia su una strada con coefficiente ca di aderenza pari a 0,5. Calcolare spazio di reazione, di frenata e di arresto. Se il conducente viaggiasse invece che a 50 Km/h, a 150 Km/h quali sarebbero i valori di spazio di reazione, frenata ed arresto dell'auto ?"

Dati :

V = 50 km/h
Tempo reazione = 1 secondo
ca = 0,5
Spazio reazione = ?
Spazio frenata = ?
Spazio arresto = ?

Soluzione :

Spazio reazione = (V / 3600) * Tempo reazione = (50000 / 3600) * 1 = 13,8 * 1 = 13,8 metri
Spazio frenata = (V * V) / (250 * ca) = (50 * 50) / (250 * 0,5) = 2500 / 50 = 20 metri
Spazio arresto = Spazio reazione + Spazio frenata = 13,8 + 20 = 33,8 metri

Con velocità V = 150 Km :

Spazio reazione = (V / 3600) * Tempo reazione = (150000 / 3600) * 1 = 41,6 * 1 = 41,6 metri

Spazio frenata = (V * V) / (250 * ca) = (150 * 150) / (250 * 0,5) = 22500 / 50 = 180 metri
Spazio arresto = Spazio reazione + Spazio frenata = 41,6 + 45 = 221,6 metri

Nel blog non si trattano solamente argomenti legati alla fisica ma anche e soprattutto argomenti legati alla matematica con esercizi su espressioni, equazioni, integrali, alla geometria con problemi e formule su figure piane e solide ed alla grammatica italiana e straniera con teoria e frasi pronte da utilizzare  su argomenti del tipo preposizioni, avverbi, aggettivi, ecc... per poter svolgere una corretta analisi logico-grammaticale ecc... Seguite il link sotto per andare a scegliere tra i tanti e vari articoli a disposizione :
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


FORMULA PER CALCOLARE IL TEMPO DI PERCORRENZA

COME CALCOLARE IL TEMPO DI PERCORRENZA
FORMULA ESATTA PER CALCOLARE IL TEMPO DI PERCORRENZA
Quando si parla di percorrenza a cosa ci si riferisce in fisica ? Ci si può riferire a diverse cose. Infatti la percorrenza può assumere diversi significati. Può indicare il tratto percorso da un mezzo pubblico come un treno o autobus, può indicare il tempo che tale mezzo impiega per fare il percorso oppure indicare proprio il prezzo, quindi il biglietto da pagare se si vuole percorrere questo tratto con il mezzo in questione. Generalmente però si fa riferimento ai due primi significati. Oggi vediamo la formula esatta, corretta, giusta e come fare a calcolare, a trovare il tempo di percorrenza di un mezzo che viaggia ad una certa velocità e coprendo una certa distanza. Come si calcola il tempo di percorrenza conoscendo le due altre variabili velocità e spazio ?

Parliamo quindi del concetto di velocità legata al tempo di percorrenza ed allo spazio. Le 3 variabili sono legate fra loro da questa formula :
V = S / T
cioè la velocità è data dal rapporto tra lo spazio (tratto percorso) ed il tempo (tempo impiegato a percorrere il tratto). Un' auto che viaggia ad 80 km/h significa che mantenendo costante tale velocità percorrerà in un'ora ben 80 chilomentri. Se le grandezze tempo e spazio sono rispettivamente in secondi e metri allora la velocità è calcolata per m/s (metri al secondo), se invece il tempo è calcolato in ore e lo spazio in chilometri allora la velocità viene calcolata in km/h (chilometri all'ora).

Vediamo come fare a trovare spazio e tempo, quindi utilizzando le formule inverse della velocità. La spazio sarà dato da :
S = V * T
cioè la velocità che moltiplica il tempo mentre il tempo sarà dato da :
T = S / V
Ovviamente in questo caso ci riferiamo a formule che sottintendono che il corpo in movimento vada ad una velocità costante, altrimenti se si adottassero più velocità dovremmo parlare di una velocità minima, massima e media. Adesso però proviamo ad eseguire un semplicissimo problema sul calcolo del tempo di percorrenza.

PROBLEMA PER TROVARE IL TEMPO DI PERCORRENZA DI UN TRATTO
"Una moto gira su un circuito con una velocità costante di 180 km/h e quando si ferma ha compiuto in totale 115 km. Quale è stato il tempo per percorrere tali chilometri sulla pista ?"

Dati :

V = 180 km/h
S = 115 km
T = ?

Soluzione :

T = S / V = 115 / 180 = 0,638 h
Tempo percorso in minuti = h * 60 = 38,28 minuti

La moto ha percorso il tratto in poco più di 38 minuti.

Altri articoli interessanti sulla fisica ma soprattutto sulla grammatica italiana e straniera, sulla matematica, algebra, geometria li trovate seguendo il link sotto. Potrete leggere la teoria, trovare formule da usare in problemi relativi a figure piane e solide, trovare problemi da risolvere e numerosi esercizi dedicati alla lingua italiana per svolgere al meglio le analisi logico-grammaticali :
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COSA SIGNIFICA SOGNARE GLI OCCHI

COSA SIGNIFICA SOGNARE GLI OCCHI
COSA SIGNIFICA SOGNARE GLI OCCHI
Sognare un occhio che ci guarda può davvero impressionarci, soprattutto se l'occhio è di un volto che non conosciamo. Ma che vuol dire sognare gli occhi che ti guardano ? Che significato ed interpretazione dare ad uno sguardo affascinante o terribilmente pauroso in sogno ? Cosa significa sognare due bei occhi azzurri, rossi, bianchi, celesti, neri, verdi oppure sognare di essere osservati da occhi strabici, storti, aperti o chiusi o ancora gonfi ? E sognare di essere osservati da un occhio ferito o da occhi con lacrime, che piangono ?

Vediamo di comprendere questo aspetto onirico e soprattutto questo simbolo onirico : l'occhio. Spesso si sognano occhi che ci sembra di non conoscere e sono proprio questi che a molti fanno paura. Gli occhi sappiamo possono anche esprimere rabbia, piacere, gioia, timore, ecc... e quindi vedere magari due occhi grandi non umani ma magari di una bestia o animale può incutere in noi molta paura tale da farci svegliare di soprassalto e con il cuore in gola.

La prima cosa che viene da pensare quando uno sguardo cade su di noi in sogno è se nella vita quotidiana, in un qualche aspetto di essa, ci sentiamo perseguitati, osservati, controllati da qualcuno. Infatti gli sguardi della gente nella vita reale sono lì per controllarci, per sapere tutto di noi e quindi nel sogno di conseguenza uno sguardo che cade su di noi deve farci pensare che probabilmente qualcuno ci osserva, ci controlla, ci sta con il fiato sul collo. Chiaramente possiamo noi sapere chi è che ci perseguita riuscendo a riconoscere gli occhi ma nel caso di uno sguardo di uno sconosciuto allora dobbiamo aguzzare l'ingegno per capire a chi si riferisca nella vita reale. A volte il sogno può parlarci non di una persona ma di una situazione lavorativa, affettiva, da cui ci sentiamo oppressi e quindi bisogna fare molta attenzione a particolari del sogno e non concentrarci esclusivamente sugli occhi.
COSA SIGNIFICA SOGNARE GLI OCCHI
Può anche succedere di sognare occhi di animali o bestie che si illuminano e che sembrano quasi volerci far del male. Come sempre abbiamo detto, gli animali e le bestie nei sogni sono da ricollegarsi ai nostri istinti, a nostri particolari caratteriali che forse non riusciamo a dominare, a controllare e che in effetti possono far paura agli altri ma anche a noi stessi. Ecco perchè lo sguardo nei sogni può essere terrificante a tal punto da farci paura. Dobbiamo, al risveglio, cercare di valutare attentamente alcuni lati del nostro essere, del nostro comportamento e cercare di annullarli o comunque di migliorarli.

Ma fortunatamente in sogno può succedere anche di vedere dei bellissimi occhi che sembrano sorriderci, magari occhi azzurri. Sappiamo quanto i colori siano fondamentali per un'analisi corretta dei nostri sogni ed un colore di occhi che si evidenzia particolarmente bisogna che venga analizzato per bene. Ad esempio occhi azzurri potrebbero indicare un periodo della nostra vita in cui interiormente ci sentiamo bene e facciamo progressi. Occhi scuri sono forse il simbolo del nostro pessimismo nella vita o riflettono un periodo che stiamo vivendo non buono.

Per concludere può succedere di vedere occhi che piangono o che sono tristi. Questi sogni hanno a che fare con una vita che non ci soddisfa, con un periodo in cui non riusciamo a realizzare i nostri sogni. E se dagli occhi esce fuori del sangue allora aspettiamoci una fase di stanca nella nostra vita, una fase di mancanza di energia, una voglia di non fare nulla.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


COSA SIGNIFICA SOGNARE UN VULCANO

COSA SIGNIFICA SOGNARE UN VULCANO
COSA SIGNIFICA SOGNARE UN VULCANO CHE ERUTTA
Alcuni raccontano di ritrovarsi ai piedi di un monte, di una collina e di cercare di scalare per raggiungere la vetta. Altri invece raccontano di fare sogni in cui il protagonista è un vulcano. Ora, essere cittadini di Napoli o siciliani e sognare il proprio vulcano come il Vesuvio o l'Etna pone l'accento sulla paura, il timore che queste genti possono avere vivendo vicino uno di essi ma quando sono altre persone a sognare i vulcani che significato dobbiamo dare a questi sogni ? Cosa vuol dire, cosa significa sognare un vulcano in eruzione, che erutta e lancia fiamme, cenere e fumi che vengono verso di noi ? Che interpretazione e significato dare ad un vulcano in sogno che sprigiona lava, con la lava stessa che cade giù da esso venendo verso di noi e distruggendo ciò che trova sul percorso ?

Questi sogni, in genere, possono essere legati alle forze distruttive che abbiamo in noi, alla nostra rabbia che arrivata ad un certo punto, esplode incontrollata. Ma il vulcano può anche indicare grandi energie che possediamo, grandi idee creative che aspettano di venir fuori e di essere espresse. Quindi non sempre il vulcano in eruzione in sogno porta con sè significati sfavorevoli.

Certo bisogna saper interpretare al meglio sogni del genere e cercare di capire se l'eruzione in sogno è da ricollegarsi a momenti di ira incontrollata, ad un periodo in cui siamo molto nervosi con gli altri, con noi stessi, con il mondo oppure a favorevoli possibilità di far valere le proprie idee, i propri progetti, di mettere in campo innovazioni nella nostra vita. È chiaramente la seconda possibilità che risulta positiva e costruttiva per il sognatore mentre la prima è solamente distruttiva. Se ci rendiamo conto di essere in un periodo di nervosismo, di rabbia e sognamo un vulcano che erutta allora il sogno è proprio li a dirci di stare calmi e di trovare le giuste soluzioni per evitare di "scoppiare".
COSA SIGNIFICA SOGNARE UN VULCANO
A volte la lava del vulcano può venirci incontro in sogno rischiando di bruciarci e questo è sintomo di una rabbia che non siamo in grado di controllare perchè è una rabbia cieca. Riuscire a sfuggire al fumo, ai lapilli ed alla lava stessa è invece favorevole e può indicare un buon equilibrio interiore che può aiutarci a controllare al meglio i nostri istinti.

Ma quando il vulcano che erutta in sogno è da ricollegare alle nostre forze rigeneratrici e creative allora siamo di fronte a qualcosa di molto favorevole per noi. Possiamo aspettarci un periodo quindi di grossa carica interiore, di gran voglia di darsi da fare. Potremmo andare incontro ad una fase della nostra vita in cui avremo molte idee positive che riusciremo a mettere in campo. Se siamo artisti come pittori, musicisti, allora aspettiamoci davvero un bel periodo pieno di intuizioni.

Concludiamo dicendo che la lava che si sprigiona dal cratere di un vulcano in sogno può facilmente essere ricollegata anche ad una forte pulsione intima, ad una voglia notevole di amare. Se siamo in coppia noteremo probabilmente di avere molto più desiderio di prima e di volerlo mettere in mostra con il nostro partner. Se siamo single allora diamoci da fare perchè il nostro corpo, il nostro spirito ed i nostri istinti primordiali richiedono attenzione.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


PROGRAMMI TV DI STASERA SU RAI 1 RAI 2 RAI 3

PROGRAMMI TV DI STASERA SU RAI 1 RAI 2 RAI 3
PROGRAMMI IN TV DI STASERA SU RAI 1 RAI 2 RAI 3
Non sapete quale sia la programmazione delle reti RAI per la serata di oggi o per quella di domani ? Volete conoscere la programmazione delle reti Mediaset ma anche di altri canali sul digitale terrestre ? Allora vi basta visitare alcuni siti tra cui ZAM TV e MINIPORTALE. Essi sono siti che permettono di sapere quale sia la programmazione per ciascun canale RAI e quindi di conoscere i programmi che andranno di mattina, pomeriggio, sera, notte. Quali i programmi in TV di stasera su Rai 1, Rai 2, Rai 3 ma anche su Rai 4, Rai 5, Rai premium, Rai movie, Rai News, Rai Sport 1 e 2 ? E quelli che manderanno in onda le reti Mediaset come Italia 1 e 2, Canale 5, Rete 4, Iris, La5, ecc... ?

Affidatevi a questi 2 siti che sto per descrivere sotto brevemente ed avrete a disposizione una guida TV completa per ogni canale, da poter visualizzare all'occorrenza e gratuitamente.

ZAM - GUIDA TV ONLINE : su questo sito possiamo facilmente sapere quale sia la programmazione per un determinato giorno della settimana e per un determinato canale televisivo. Ci basta scegliere il canale ed il giorno dal menù in alto e cliccare sul pulsante "Vai". In pochi istanti comparirà la programmazione del canale per quel dato giorno e che copre le 24 ore. Possiamo così leggere film, trasmissioni, quiz che vanno in onda la mattina, il pomeriggio, la sera su moltissimi canali come quelli Rai, Mediaset, Cielo, Real time, Nuvolari, ecc... Da un menù sulla sinistra è possibile anche entrare in un grande archivio che conserva mesi e mesi di programmazione oramai andata ed è anche possibile sapere, per i giorni a venire oltre la settimana in corso,  quali siano i film in prima serata su diversi canali.

MINIPORTALE - GUIDA PROGRAMMI TV : questo sito non è interamente dedicato alla TV ma presenta una sezione ad essa rivolta che comunque è abbastanza completa. Attraverso un semplice menù possiamo sapere quali film saranno dati in prima serata su moltissimi canali digitali e quindi non solo su quelli Rai e Mediaset. Possiamo anche decidere di far elencare la programmazione nel corso delle 24 ore per uno specifico canale andando nella sezione relativa da un link posto sulla sinistra della pagina principale. Una volta giunti possiamo scegliere tra numerosissimi canali digitali, compresi Rai sport 1 e 2, Italia due, Iris, La7, La7d, La5, Rai 4, Rai 5, Rai movie, Rai premium e molti canali che vanno sulla piattaforma Sky.
Iscriviti al mio FEED RSS Il miglior web feed rss


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricevi le news in e-mail :

Iscriviti al mio FEED RSS Il Miglior Web feed rss

Contattaci

Statistiche

Viral News by 4W MarketPlace